LA MAGICA NOTTE EUROPEA: JUVENTUS-BARCELLONA

36

Le notti d’Europa sono sempre magiche, ma ce ne sono alcune che affascinano particolarmente. Una fra queste è Juventus-Barcellona, la super sfida attesa tra circa 24 ore all’Allianz Stadium di Torino. Quando si pensa a Juve-Barça l’immagine che si fa largo tra l’emozione della gara è lo scontro tra gli dei pagani del nostro calcio: Cristiano Ronaldo e Lionel Messi, idoli di ogni tifoso e colonne portanti del football del XXI secolo. La sfida fra titani, però, è appesa ad un filo. Cristiano Ronaldo è risultato positivo al Covid-19 qualche settimana fa e nella serata di ieri ha effettuato un altro tampone. L’esito di questo tampone decreterà se il bomber portoghese potrà andare a sfidare il suo eterno rivale, oppure se dovrà guardare la sua Juventus come semplice spettatore. La squadra di Pirlo, dopo un inizio di campionato difficoltoso, cerca il riscatto della Champions, anche se gli assenti sono tanti. Oltre ai dubbi sulla presenza di CR7, Pirlo dovrà fare a meno di Chiellini, infortunato contro la Dinamo Kiev, Alex Sandro, De Ligt, nonostante nei giorni passati abbia ricominciato ad allenarsi con i compagni, e di Bonucci, out contro il Verona. E’ emergenza anche nel Barça di Messi. A saltare la super sfida saranno: Ter Stegen, Umtitì, Fernandes, Coutinho e Piquè. Da aggiungere a queste assenze, per il Barça non è un bel periodo. Non si placa la rabbia dei tifosi blaugrana per il caso Messi e il presidente Bartomeu è stato più volte preso di mira dalla tifoseria. Nonostante questo l’atmosfera è elettrica e le due squadre si preparano ad affrontarsi, entrambe alla ricerca di un riscatto dopo gli inizi difficoltosi nei rispettivi campionati.