LA JUVENTUS E’ CAMPIONE D’ITALIA, PERCHE’ INSIEME SI PUO’! #STRON9ER

8

Una stagione pazza, insolita. Il calcio fermo, come tutto il mondo, per 3 lunghi mesi, con medici, infermieri e personale sanitario spediti in campo a lottare contro un nemico che sembrava sormontarli. Invece ce l’hanno fatta e piano piano le attività sono riprese. E’ qui che comincia la favola del calcio. I nostri giocatori sono tornati in campo a Giugno e giocano ogni 3 giorni, affrontando il caldo e gli infortuni che hanno messo in ginocchio tante squadre. Il 26 luglio 2020 alle 23:30 circa la Juventus di Maurizio Sarri si laurea campione d’Italia per la 9° volta consecutiva con due giornate d’anticipo, record Europeo di scudetti di fila. Il tricolore è il numero 38 e la squadra bianconera si avvicina sempre di più alla quarta stella. La Juventus conquista un campionato difficile, sia per la situazione sanitaria sia per la bravura delle squadre che ha affrontato. Atalanta, Inter e Lazio, in particolare, non hanno mollato un attimo le prime posizioni, restando attaccate alla Juventus e prenotando i posti per la Champions League nella prossima stagione. La vittoria dello scudetto è molto speciale per il capitano Leonardo Bonucci, che in un’intervista a Sky Sport dedica il successo a tutte le vittime del Covid-19, queste le sue parole:

“Questo è il successo più bello, ma pure il più difficile. Abbiamo iniziato un percorso nuovo, con tanto scetticismo attorno e abbiamo dato tutto quello che avevamo nonostante qualche passaggio a vuoto. E’ stato un anno complicato per tutti, in tutto il mondo, ed era complicato riaccendere la testa dopo tanti mesi di stop. E’ il titolo più bello perché lo abbiamo voluto e sofferto: non ho parole, questo è per la società e per i tifosi, e anche per chi in questi mesi ci ha lasciato e ha fatto il tifo per noi da lassù.”

Dunque complimenti alla Juventus e al mister Sarri che trova il suo primo successo in bianconero.