Il tennis

Il tennis è uno sport della racchetta che vede opposti due o quattro giocatori divisi a metà campo da una rete. È considerato uno sport completo e armonico in quanto sono richieste al contempo ottime capacità fisiche e mentali. La sua origine potrebbe essere individuata o in giochi appartenenti alla cultura greco-romana o in un gioco praticato dai Longobardi, poi denominato pallacorda.

Lo scopo del gioco è di mandare la palla nel campo opposto, in zone delimitate da righe in base al tipo d’incontro. Per fare punto bisogna far toccare una volta a terra la palla nel campo avversario in modo che l’avversario non possa rispondere. Il punto si assegna anche quando l’avversario non riesce a far passare la palla sopra la rete. La palla viene colpita con la racchetta al volo o dopo solamente un rimbalzo. Un colpo è valido anche se la palla, nel rimbalzo a terra, tocca minimamente la riga esterna del campo valido e per la restante la parte non valida del campo.

In Italia un aumento della popolarità del tennis si verificò grazie a Nicola Pietrangeli. Poi, negli anni settanta-ottanta Adriano Panatta, Corrado Barazzutti, Paolo Bertolucci e Tonino Zugarelli ottennero molti successi, tra questi riuscirono anche a conquistare, nel 1976, la prima Coppa Davis per l’Italia. La popolarità del tennis in Italia diminuì a metà degli anni novanta, quando entrarono in scena le televisioni a pagamento. Negli anni duemila il tennis gode di un netto aumento di popolarità grazie anche all’esaltazione mediatica del dualismo tra lo svizzero Roger Federer e lo spagnolo Rafael Nadal. In questi anni, però, è soprattutto il tennis femminile a regalare all’Italia le maggiori soddisfazioni, grazie alla conquista di quattro Fed Cup.

Gli incontri si suddividono in partite; in base al tipo di torneo gli incontri sono al meglio delle 3 o 5 set; un set, è costituito da 6 o più giochi. Per vincere un set è necessario arrivare a vincere sei game con almeno due game di vantaggio. Dal 1976, se i giocatori sono sul punteggio di 6-6, quando il regolamento del torneo lo prevede, si disputa il gioco decisivo chiamato con il termine inglese tie-break, per conseguire la vittoria per 7 giochi a 6.

Alessandro, Niccolò, Rocco e Stefano