Il punto sulla ventiseiesima giornata della Serie A 2021-’22

40

La ventiseiesima giornata di Serie A ha visto tutte le “grandi” mancare l’appuntamento col successo: nessuna delle prime sei della graduatoria è, infatti, riuscita a conquistare i tre punti.

In primis, il Milan, fermato sul 2-2 a Salerno e per qualche ora “a rischio sorpasso” in vetta da parte dell’Inter: la successiva (inopinata) sconfitta interna per 0-2 degli interisti col Sassuolo ha consentito ai rossoneri di restare al comando della graduatoria, a +2 sui nerazzurri e sul Napoli, per il quale il pareggio per 1-1 a Cagliari è consistito in una grande occasione fallita per agganciare la prima posizione (seppur a pari punti).

In “zona Europa”, la Juventus è fermata a domicilio sull’1-1 nel “derby della Mole” da un buon Torino, la Lazio strappa il medesimo risultato a Udine, la Roma impatta in casa (recuperando due reti) per 2-2 con l’Hellas Verona, mentre l’Atalanta cade per 0-1 in quel di Firenze.

Nelle zone “meno nobili” della classifica, bel successo interno per 2-0 della Sampdoria sull’Empoli, affermazione casalinga (in rimonta) per 2-1 del Bologna sullo Spezia e 1-1 nel delicato scontro diretto Venezia-Genoa, risultato che scontenta ambedue le formazioni, ma maggiormente gli ospiti, che restano a -6 dal quartultimo posto.

Questa la classifica della massima divisione dopo ventisei giornate: Milan 56 punti; Inter e Napoli 54; Juventus 47; Atalanta 44; Lazio 43; Fiorentina 42; Roma 41; Hellas Verona 37; Torino e Sassuolo 33; Bologna ed Empoli 31; Sampdoria e Spezia 26; Udinese 25; Venezia e Cagliari 22; Genoa 16; Salernitana 14 (Inter, Atalanta, Fiorentina, Torino, Bologna e Venezia una partita in meno; Udinese e Salernitana due partite in meno).

Giuseppe Livraghi