IL MONDO DELLO SPORT CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

23

25 Novembre, giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Per cancellare questo fenomeno, anche il mondo dello sport fa sentire la sua voce. Tante sono le iniziative soprattutto del mondo del calcio in occasione di questa giornata, istituita nel 1999 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

  • Collaborazione tra Lega Serie A e WeWorld che per il quinto anno consecutivo, si impegnano a sensibilizzare il pubblico con la campagna #unrossoallaviolenza. I protagonisti sono grandi nomi dello sport: Alessandro Del Piero, Bernardo Corradi, Elisa Di Francisca, Marco Materazzi, Marta Pagnini e Rossella Brescia.

  • Serie A e il colore rosso: tutte le gare della 14^ giornata si giocheranno con la presenza del colore rosso. Intanto, per la campagna #unrossoallaviolenza, alcuni calciatori di Serie A, con le rispettive compagne, hanno scattato una foto con un segno rosso sul viso.

  • Serie B e il pallone rosso: le gare della 14^ giornata di Serie B si giocheranno con un pallone rosso, consegnato al presidente Mauro Balata dalla sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali.

  • Lega Pro e il fiocco bianco: in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, la Lega Pro ha appeso un fiocco bianco all’ingresso della sua sede a Firenze, per testimonare l’intolleranza nei confronti di un crimine che non dovrebbe esistere.

  • Calcio Femminile e numero anti-violenza: l’iniziativa della Divisione Calcio Femminile della FIGC con il Dipartimento Calcio Femminile della LND che si impegnano a promuovere una campagna di condivisione del numero anti-violenza: il 1522, attivo 24h su 24.

  • Juventus arancione: la Juventus ha cambiato l’immagine profilo di tutti i suoi account social con il famoso logo tinto di arancione, aderendo alla campagna ‘Orange the World’ lanciata dalle Nazioni Unite. Inoltre in occasione del match casalingo contro l’Atalanta di sabato 27, l’Allianz Stadium presenterà 1/3 dei sedili tinti di arancione per riportare la percentuale di donne che subiscono violenza nel mondo.

 

 

  • Roma e il 1522: la Roma di Mourinho porta avanti la campagna ‘Amami e Basta’ e si stampa sulle magliette il numero anti-violenza, accogliendo così il progetto 1•5•2•2 #SaveTheTactic. Inoltre, il 50% degli incassi ricavati dalla vendita dei biglietti per Roma-Zorya, gara di Conference League del 25 novembre, andrà alla fondazione Roma Cares, che realizza percorsi formative per donne vittime di violenza. Calciatori e calciatrici indosseranno, poi, una maglia speciale, che andrà all’asta.

  • Lo Spezia e il #WeForShe: anche lo Spezia contribuisce a lasciare un segno in questa giornata, indossando una maglia speciale nel match di campionato contro il Bologna, con la scritta #WeForShe. Andranno all’asta e il ricavato andrà all’associazione Differenza Donna ONG.

  • Pioli,Tullio Solenghi, Lino Banfi, Roberto Ciufoli e Gianmarco Tognazzi testimonial speciale per Buuuball Off Colors.

  • Il Monza: la lotta alla violenza è #AffareNostro. Il club lombardo si schiera contro la violenza sulle donne prendendo parte alla campagna ‘La lotta alla violenza è #AffareNostro’, organizzata dal comune di Monza.

  • Il Como coinvolge i tifosi: in occasione del match contro il Parma, il Como 1907 invita i suoi tifosi a presentarsi allo stadio con un segno rosso sul viso.

  • Crotone al fianco delle donne tifose: il Crotone invita tutte le donne ad assistere gratis alla gara di Serie B contro il Vicenza, oltre al progetto ‘Una donna per amico’ che vede coinvolte le giocatrici della squadra femminile.

  • Cesena arancione: come la Juventus, anche il Crotone cambia il colore del logo in arancione aderendo al progetto #OrangeTheWorld.

  • La Fiorentina e il fuorigioco: la formazione femminile della Viola, si schiera contro la violenza sulle donne con uno striscione, che recita ‘Mettiamo la violenza fuorigioco’.

  • Panchina rossa ad Arezzo: la squadra femminile porterà all’interno dell’impianto sportivo una panchina rossa, in onore dello slogan da loro creato: ‘nessuno in panchina contro la violenza’.

  • Museo del calcio e testimonianza: il Museo del Calcio di Coverciano si unisce alla campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne con la testimonianza di Paola Alberti, mamma di Michela, vittima di femminicidio. Verrà, inoltre, inaugurata una panchina rossa.

  • Nazionale di Rugby contro la violenza sulle donne: la nazionale Italiana di Rugby si schiera contro la violenza sulle donne, scendendo in campo con un nastro rosso al polso.

  • Rossella Fiamingo contro la violenza di genere: la spadista Italiana ha posato come testimonial dell’Arma dei Carabinieri con la divisa da scherma, per promuovere la campagna di sensibilizzazione contro la violenza di genere.