CASA DEL BASKET LONGO & PAGANO STAGE PER IL BASKET GOLDEN PLAYER

5

BASKET CASSINO DOPO LA NAZIONALE IN CARROZZINA ARRIVANO GLI ATLETI GOLDEN PLAYERS PER UNO STAGE

Sabato la casa del basket Longo & Pagano ospiterà il raduno delle rappresentative over 60 e 65 del gruppo degli atleti nazionali Golden player. Essere Golden è uno stile di vita.

La genesi del movimento Golden è la creazione di un percorso avviato nel 1991 dal presidente Virgilio Marino con l’organizzazione di tornei di basket over 35.

Dopo un periodo di pausa, accogliendo la richiesta di tanti ex giocatori e appassionati di basket, parte il progetto Golden Players.

Oggi il movimento Golden è cresciuto in maniera esponenziale fino a diventare un‘organizzazione nazionale ed internazionale con una presenza capillare su tantissime città italiane, Napoli-Caserta-Sala Consilina-Salerno-Sarno -Milano-Roma-Foligno -Genova-Livorno-Jesi- Prato- La Spezia- Bologna- Cagliari -Torino, fino a raggiungere la Serbia, l’Inghilterra e la Russia.

Oggi il movimento Golden conta circa 4-500 atleti, che hanno militato dalla serie A alla I divisione o anche semplici appassionati, nel pieno rispetto dell’inclusività caratteristica della filosofia del gruppo.

L’attività agonistica prevede l’organizzazione di tornei nazionali, con appuntamenti diventati istituzionali, quali Monte di Procida, Lonato, Genova, Castiglione/Città della Pieve, Livorno, Prato e le new entry Bologna e Foligno, tornei regionali, veri e propri campionati, e l’adesione a tornei internazionali con la partecipazione dì selezioni Golden di tutte le categorie “over”.

In quest’ambito, grazie al presidente Dino Pagano, sabato 19 si svolgerà a Cassino presso lo Sporting Club Cassino un raduno delle rappresentative Over 60 e Over 65.

Ciliegina sulla torta degli ultimi due anni è stata la formazione della Nazionale femminile Golden Players Over 55, sponsorizzata Crisalide Competence Centre e Thugheder Comunicazione e Marketing del prof. Mario Migliuolo, guidata e creata da Annamaria Meterangelis giocatrice a livello nazionale in collaborazione con Mabel Bocchi e poi con Mara Fullin, giocatrici di caratura internazionale che danno prestigio a tutto il movimento.

L’attività dei Golden non si esaurisce nei tornei ma anche e soprattutto nell’organizzazione dei mitici terzi tempo Golden. Momenti di turismo, svago, convivialità e puro divertimento.

Perché essere Golden è Amore per il basket, Amicizia ed Agonismo (le tre A dei Golden Players).

 

Ufficio stampa