UN ANNO DI ITALY WEB RADIO

58

 

Per una volta voglio essere celebrativo. Anzi, AUTO celebrativo. Voglio parlare di Italy web radio, e del suo primo compleanno.La nostra radio è nata un anno fa ormai, per volontà di cinque coraggiosi (visto i tempi, l’aggettivo ci sta tutto!) che hanno intravisto nella comunicazione, musicale e non, un ottimo strumento per arrivare alla gente. Gli obiettivi da raggiungere prefissati in quel momento erano principalmente:

– La collaborazione attiva con gli enti, con le associazioni, e con le istituzioni in generale; portare le loro idee e i loro contenuti alle persone. Avvicinare in sostanza in modo simpatico e originale tra loro, quanto più possibile, notizie, informazioni, curiosità con il reale utilizzatore di queste ultime: le persone.

– Fare cultura. Parola troppo grossa, probabilmente; ma troppo spesso ciò che arriva tramite le radio nazionali, le tv o i giornali, sono informazioni (nel senso più ampio possibile) misere nei contenuti e povere dal punto di vista della completezza, e che tendono a ricalcare idee di “perfezione” ma che lasciano uno strano sapore di “de ja-vu”; idee che seguono tutte uno stesso filone (politico, musicale, di tendenza, ecc.) lasciando però poco spazio a ciò che è la persona, alle sue piccole e belle imperfezioni quotidiane e che, di fatto la fanno avvicinare al mondo degli “esseri umani”.
In fin dei conti, i nostri programmi danno molti contenuti, spesso provenienti da esperti di un certo settore, e si avvalgono della tecnologia; ma il bello e il divertente sta nel fatto che nella tecnologia non ne rimaniamo incastrati: siamo simpatici per questo, non trovate?

In un anno abbiamo fatto tante cose, è innegabile, tra queste:

  • Abbiamo creato un palinsesto di quasi 30 programmi, spalmati su tutta la settimana.
  • Abbiamo portato ai nostri microfoni personaggi famosi dialogando con loro e ricevendo dagli stessi parole di apprezzamento e di incoraggiamento.
  • Abbiamo collaborato con eventi culturali, musicali e non diffondendoli e allargandone cosi la conoscenza( si ricordi, per esempio, la nostra presenza all’edizione 2017 del Certamen Ciceronianm Arpinas).
  • Abbiamo tenuto a battesimo gli incontri di wrestling che si sono tenuti a Frosinone ricevendo apprezzamenti dall’organizzazione.Senza dimenticare la nostra partecipazione al Murata Street Sound di Fontana Liri.
  • Abbiamo rinnovato la veste grafica del nostro sito rendendolo di fatto più bello e più fruibile.

Abbiamo creato un gruppo laddove prima c’erano solo persone “sparse” per l’Italia (non ci scordiamo che la nostra web radio, si avvale della collaborazione di persone provenienti da diversi posti geografici d’Italia)Tutte queste cose portano la nostra firma.

Mettono in gioco tutta la nostra fantasia, competenza e creatività, per creare un format capace di soddisfare prima noi stessi e al contempo, chi era lì ad ascoltarci; vi pare poco?

Ognuno di noi ha nel suo piccolo la propria fetta di merito: dallo speaker più “longevo” a quello più giovane.

Per questo oggi ho voluto, in qualità di presidente di questa Associazione Culturale fare un po’ di autocelebrazione e ringraziare principalmente tutti gli speakers, tutti i membri del direttivo, quelli che ci hanno sostenuto,coloro che sono stati ospiti (graditissimi) ai nostri microfoni e tutti coloro che ci ascoltano, anche da posti lontanissimi nel mondo.

Ma, mi chiedo: cosa augurare ad un gruppo di persone così?  BUONA VITA E BUONA MUSICA!!!!

 

ALESSANDRO LA POSTA

Commenti

commenti