Riflettori su Bill Withers poche parole su di lui

0

La stampa musicale di tutto il mondo ha riportato la triste notizia della dipartita di Bill Withers cantautore e musicista americano. William Harrison Withers Jr. era  il più giovane di sei figli: nato il 4 luglio 1938  nella cittadina di estrazione del carbone di Slab Fork, West Virginia . Era il figlio di Mattie (Galloway), una domestica, e William Withers, un minatore. Billy è nato con una balbuzie e con problemi di adattamento.  Cresciuto nella vicina Beckley , all’età di 13 anni perse il  padre e all’età di 17 anni si arruolò nella Marina degli Stati Uniti ,  dove  prestò servizio per nove anni, durante i quali si interessò al  canto  e  a comporre brani musicali. Nel 1965 si congedò dalla Marina  trasferendosi  a Los Angeles per iniziare una carriera musicale.  Withers ha lavorato come assemblatore per diverse compagnie, tra cui Douglas Aircraft Corporation , e contemporaneamente registrava  a proprie spese  nastri dimostrativi  e si  esibiva in locali notturni. Quando nel 1971  debuttò con la canzone Ain’t No Sunshine pur avendo avuto un certo successo rifiutò di dimettersi dal suo lavoro perché pensava che l’industria della musica fosse volubile. 

All’inizio del 1970, il nastro dimostrativo di Withers fu ascoltato con un esito  favorevole dal produttore Clarence Avant , proprietario della Sussex Records  con cui Withers firmò un contratto discografico: l’artista fu messo sotto la  guida di Booker T. Jones (ex Stax Records)  per produrre il  suo primo album. Un album che ebbe problemi di finanziamento e per il quale si ridussero le sessioni di registrazioni da quattro composte da tre ore ciascuna in tre  sempre di tre ore e una pausa di sei mesi tra la seconda e terza sessione con il risultato finale che l’album  Just as I Am è  pubblicato nel 1971 contenente  i brani Ain’t No Sunshine e Grandma’s Hands  come singoli. L’album presenta  due cose particolari: la presenza di Withers alla chitarra solista e la copertina dell’album con una foto di Withers al suo posto di  lavoro alla Weber Aircraft di Burbank in California con in mano il suo  cestino per il pranzo.  Il suo primo album fu  un successo tanto da promuovere un tour  con una band riunita da membri della Watts 103rd Street Rhythm Band  e fece vincere a Withers  un Grammy Award come miglior canzone R&B per Ain’t No Sunshine. Il brano aveva già venduto oltre un milione di copie  ed era stato premiato nel 1971con un disco d’oro dalla RIAA.

Ma Whiters non si fermò e durante  le pause dal tour  registrò il suo secondo album, Still Bill. In questo era incluso il singolo Lean on Me  che nel luglio del 1972  era al top della classica discografica confermandosi secondo singolo d’oro  con vendite  superiori a tre milioni.

Ma il brano Use Me, pubblicato come singolo nell’agosto del 1972, divenne il suo terzo successo con vendite top procurandogli il premio disco d’oro della RIAA che  ricevette il 12 ottobre 1972.  

Il 6 ottobre 1972  si esibisce alla Carnegie Hall,  e il 30 novembre 1972   pubblica  la registrazione dell’album dal vivo Bill Withers, Live at Carnegie Hall. Nel 1974,esce l’album ‘Justments,  dopo di che per  una controversia legale con la società del Sussex Withers non pubblicò niente ma non si fermo e proprio durante questo periodo, scrisse e produsse due brani Better You Go Your Way e Tenderness is His Way per l’album I Feel a Song dei Gladys Knight & the Pips. Nell’ottobre  del 1974 prese parte  al  concerto chiamato Zaire ’74  organizzato dal presidente Mobutu e Whiters  si esibì insieme a James BrownEtta James e BB King nello Zair, evento di  quattro settimane prima dello storico Rumble in the jungle, incontro di pugilato tra Foreman e Casssius Clay .

 Il  filmato della sua esibizione è stato incluso nel film documentario del 1996 When We Were Kings, ed  i suoi brani sono nella colonna sonora di accompagnamento. Altre riprese della sua performance invece sono riportate  nel film documentario del 2008 Soul Power.

Nel 1975 la Sussex Records chiude e Whiters con i suoi demo  firma con la  Columbia Records . Il suo primo album con l’etichetta, fu Making Music , che includeva il singolo She’s Lonely, e She Wants to (Get on Down)  brani inclusi nella colonna sonora  del film Looking for Mr. Goodbar. Durante i successivi tre anni ha pubblicato un album ogni anno con Naked & Warm  nel 1976, Menagerie nel 1977 dove è incluso Lovely Day, e ‘Bout Love nel 1978. 

A causa di alcuni problemi sorti con la Columbia e dell’incapacità di ottenere l’approvazione delle canzoni per il suo album, si concentrò su altri progetti  dal 1977 al 1985, tra questi il singolo  Just the Two of Us, con il sassofonista jazz Grover Washington Jr., che fu pubblicato nel giugno 1980.  Il brano ha ricevuto  il Grammy Award come miglior canzone R&B .Withers  poi pubblicò Soul Shadows con i Crusaders e In the Name of Love con Ralph MacDonald

Nel 1982, Withers incide una sua composizione su New York City intitolata Apple Pie e viene inclusa nell’album Dreams in Stone del cantante francese Michel Berger.

Nel 1985 pubblica per la Columbia records  Watching You, Watching Me. Questa è stata l’ultima uscita di Withers  dopo anni di pausa e prima della sua morte nel 2020. Withers affermò nelle interviste che molte delle canzoni incluse  nell’album, in particolare due dei tre singoli pubblicati, erano le stesse canzoni che erano state respinte nel 1982.  Withers dichiarò anche che era stato umiliante assistere alla sua etichetta discografica che pubblicava un album per Mr. T , un attore, quando ostacolava un vero cantante di pubblicare il proprio lavoro. Nel 1985 ha partecipato ad  un tour con Jennifer Holliday  per promuovere  il suo ultimo album in studio.

Il suo disprezzo per i dirigenti  della Columbia, che cercavano con la loro autorità il controllo sul suo lavoro per  vendere più album, aveva avuto un ruolo nella sua decisione di non registrare e firmare un contratto con un’etichetta discografica dopo il 1985, terminando così la sua carriera da performer, anche se i remix della sua musica registrata furono pubblicati molto  dopo il suo “ritiro”. 

Dopo aver lasciato l’industria musicale, egli riferiva che aveva nostalgia dei  tour e dell’esecuzione dal vivo e che comunque non si era pentito di aver lasciato la musica alle spalle. 

Nel 1988 fu pubblicata una nuova versione di  Lovely Day con il titolo Lovely Day (Sunshine Mix) e remixato da Ben Liebrand estratto dall’album Menagerie del 1977: questa versione sorpassò l’originale dal 7° posto al 4° in UK .

Nel 1988 whiters riceve il Grammy award per la miglior canzone ritmica e blues  come cantautore per la riedizione di  Lean on Me eseguita dal Club Nouveau: fu la nona nomination ai Grammy di Withers e la sua terza vittoria. 

Withers ha contribuito coni brani Simply Complicated e Playin’ the Loser Again alla compilazione del  disco di Jimmy Buffett License to Chill edito il 13 luglio del 2004.

 In seguito vi furono la ristampa di Still Bill, pubblicata il  28 gennaio 2003, e di Just As I Am, l’8 marzo 2005, con l’utilizzo di materiale inedito  pubblicato come nuovo album.  Nel 2006, la Sony restituì a Withers i suoi nastri inediti e nel  2007, Lean on Me è stato introdotto nella Grammy Hall of Fame . 

Nel 2014 al 56° Grammy awards annualeBill Withers: The Complete Sussex & Columbia Albums Collection , un cofanetto di nove dischi con otto album in studio di Withers e il suo album dal vivo Live at Carnegie Hall , ha ricevuto il Grammy Award come miglior album storico (condividendo il premio con Charlie Is My Darling dei Rolling Stones – Irlanda 1965 ). Il premio fu consegnato a Leo Sacks, che ha ideato la collezione, e agli ingegneri del suono, Mark Wilder, Joseph M. Palmaccio e Tom Ruff.

Della vita privata di Withers sappiamo che  ha sposato l’attrice Denise Nicholas nel 1973, a seguito di violenza domestica la coppia divorziò  nel 1974. Nel 1976, Withers  in seconde nozze sposò Marcia Johnson, da cui Ha avuto due figli, Todd e Kori. 

Withers  muore  a Los Angeles il 30 marzo 2020, per complicazioni cardiache. La sua famiglia ha annunciato la sua morte il 3 aprile 2020.

È stato inserito nella Rock and Roll Hall of Fame nel 2015. 

Withers ha lavorato come musicista professionista per soli 15 anni, dal 1970 al 1985, dopo di che è passato ad altre professioni.