Oltre il corpo curiamo e alimentiamo il cervello, lo dice la scienza.

12

Dovremmo essere più attenti a curare ed alimentare il nostro cervello perché se non lo facciamo andremo incontro a seri problemi, infatti  secondo un recente sondaggio di SWG, solo il 37per cento degli italiani si dedica a esercizi che aiutano a mantenere allenate le funzioni cerebrali, mentre palestra e aspetto fisico sono una priorità per più del 60 per cento. L’indagine è stata promossa nell’ambito del progetto dedicato alla sensibilizzazione sull’importanza della cura del cervello e sulle patologie neurologiche.

Secondo i risultati della ricerca, gli italiani passano la maggior parte del proprio tempo libero ad ascoltare la radio e guardare la tv, mentre un numero inferiore di persone si dedica ad attività che possono stimolare e rafforzare la mente. Ventiquattro persone su cento svolge con frequenza giochi quali l’enigmistica e il sudoku e solo otto persone su cento visita musei e va a teatro.

Solamente metà del campione ha letto libri o risolto quesiti di enigmistica ed è da evidenziare che si tratta soprattutto della fascia over 55 della popolazione: in misura maggiore si tratta di persone in età pensionabile o che non lavorano.

Le funzioni cognitive e quelle mentali hanno bisogno di essere conservate e possono essere aumentate grazie a un’alimentazione equilibrata e alla cura e all’esercizio della mente. I risultati sono migliori se si inizia da giovani: si attivano nuove aree del cervello scarsamente utilizzate e si agisce contro i processi neurodegenerativi e la perdita di volume cerebrale  correlati all’invecchiamento e osservati anche in alcune patologie che colpiscono il cervello.

l cervello è l’organo che regola tutte le funzioni e i comportamenti del corpo, eppure è quello meno conosciuto e salvaguardato. Per preservare le capacità cognitive, la maggioranza degli intervistati riconosce il ruolo del riposo e della lettura e solo una parte indica l’alimentazione come un fattore che possa avere influenza nel preservare le capacità cognitive.

Quindi più libri, teatro, musei, aria aperta e vedrete che il cervello vi ringrazierà accompagnandovi fedelmente fino ad una serena e felice vecchiaia.

 

Commenti

commenti