Nick Kamen a 59 anni muore per un tumore

26

Il mondo della musica Pop riporta la dipartita  a 59 di Nick Kamen, Ma parliamo un po di lui:Pseudonimo di Ivor Neville Kamen nato a Harlow, 15 aprile 1962 era un cantautore,musicista e modello britannico.

Frequentò la St Marks RC Comprehensive School insieme ai fratelli Barry e Chester. Nei primi anni Ottanta intraprese la carriera di modello.

Nel 1984, lo stilista Ray Petri usò una foto di Kamen per la copertina della rivista The Face. Ma la sua notorieta’ kamen la raggiunse  nel 1985 in seguito ad uno spot televisivo della Levi’s nel quale, dopo essere entrato in una lavanderia, si toglieva i jeans e restava tranquillamente in boxer a leggere il giornale. Questo spot  gli porto ‘ fortuna da li a poco venne notato da Madonna, che intui le sue potenziali qualita’ sia canore che di immagine e, insieme al produttore Stephen Bray, nel 1986 gli fecero pubblicare  un singolo scritto da lei stessa, Each Time You Break My Heart. Questo singolo ebbe molto successo ponendosi al 5°postonella classifica inglese mentre nelle prime e dieci in quella europea . Vi fu anche una versione remixata da Shep Pettibone  che entrò  nelle classifiche di Stati Uniti e Canada.Nel 1987 pubblico’ il suo primo album “Nick Kamen” contenente  cover dei  artisti della soul e R’N’B consacrandolo come icona della musica Pop.Ovviamente la sua prestanza fisica e il suo bell’aspetto lo aiutarano a creare un’ immagine  fatta apposta per i Teenager in particolare a quello di sesso femminile . inoltre il suo Look era in stile anni 50 alla Elvis Presley . Nel 1988  pubblico’  “Us” un disco registrato negli Stati Uniti  avvalendosi come il  precedente dell produttore Patrick  Leonard e di Madonna stessa, presente nei cori del singolo Tell Me, che faceva da apripista. Da questo album sono stati tratti i singoli “Bring Me Your Love”,  e “Steal Love” dove fra i musicisti vi è  Anne Dudley degli Art of Noise. Il suo secondo disco ebbe un particolare sucesso in italia ,  ormai kamen era richiestissimo per interviste e apparizioni e tutto questo successo lo porto’ a pubblicare nel 1988 solo per l’italia il disco di remix You, conl’inedito Don’t Hold out e versioni rivedute di alcun hit dei primi due album.

Nel 1989 Kamen incise la canzone Turn It Up per la colonna sonora del film della Walt Disney Tesoro, mi si sono ristretti i ragazzi di Joe Johnston.

Ebbe un periodo di pausa che lo porto alla fine degli anni 90 a modificare il suo look  e ad avere sonorita’ piu’ mature delle precedenti gia’ manifestate nel singolo” I Promised Myself,”che precedeva l’album Move Until We Fly. Quest’ultimo album  rivelava una nuova direzione musicale composta da tratti malinconici  e liberatori  dando cosi un prodotto musicale di elevato livello lontano dalle influenze del pop americano  e spensierato degli anni Ottanta.

Il disco riscosse successo a livello europeo, soprattutto in Italia, in Germania, in Svezia e nei Paesi Bassi. Tanto che ancora oggi Move Until We Fly viene considerato il disco più completo e maturo della sua produzione .

Tra il fra il 1990 e il 1991 si esibi in una serie di concerti live  portando in giro per L’Europa  il Move Until We Fly Tour al suo rientro a Londra dopo un periodo di pausa che duro’fino al 1992, pubblico’ il suo terzo album “Whatever, Whenever” un album le cui sonorita’ si avvicinavano allo stile del  pop britannico, meno elettroniche dei precedenti.

Il Lancio dell’album fu  preceduto dal singolo e dal video You’re Not the Only One, seguito dal singolo We’ll Never Lose What We Have Found.

Nonostante gli sforzi  della produzione, il successo commerciale si rivelò modesto  segnando cosi’il declino della sua carriera musicale che dal 1993 in poi fece perdere le sue tracce ritirandosi a vita privata  dedicandosi sopraalla pittura e a produzioni audio e video prevalentemente nello scenario indipendente.

Nel periodo tra il 1998 e il 2001 la stampa torno a parlare di lui per la sua relazione con l’attrice e presentatrice televisiva Amanda De Cadenet per la quale si spostava da Londra a Los Angeles.

Nel 2002 riebbe un rialzo di notorieta’ quando la rivista di moda Vogue pubblico in copertina una sua foto e nel 2003 boyband svedese A*Teens pubblicò una propria versione di I Promised Myself  riportando il brano al primo posto delle classifiche svedesi.

Sempre nel 2002  affrontò il lutto per la morte di suo fratello minore, Barry.

Nel 2018 dichiarò, tramite il  canale social  Instagram, di essere in cura per un tumore al midollo osseo che lo portera’ a morte certa nella notte tra il 4 e il 5 maggio nel 2021 .il cantante Nick Kamen muore all’eta’ di 59 anni .