Max Nardari in diretta su Italy Web Radio

32

Classe 1971 regista, sceneggiatore e produttore cinematografico italiano. Si laurea in Lettere e Filosofia all’università di Bologna e continua i suoi studi frequentando la scuola internazionale di cinema e televisione di Cinecittà ( NUCT) e poi un corso di sceneggiatura alla Rai. Inizia subito lavorare e sperimentare girando diversi cortometraggi e videoclip, tra questi il videoclip ufficiale di Eppure pretendevi di essere chiamata amore di Fabrizio Moro e i corti (per citarne solo alcuni) Il regalo più bello del 2009 e Uno contro di noi del 2016 (finanziato dalla Onlus Engim e dal Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale). Grazie ai suoi lavori vince diversi premi e riceve riconoscimenti da ogni parte del mondo.

Nel 2014 cura la regia e la sceneggiatura, insieme Alba Calicchio e Daniele Malavolta, del suo primo lungometraggio: Di tutti i colori. Con una coproduzione italo-russa e con attori popolari nel panorama italiano come Tosca D’Aquino, Giancarlo Giannini, Nino Frassica e Paolo Conticini, questo film è una commedia interamente ambientata nel mondo della moda.

Nel 2016 dirige e produce il suo secondo lungometraggio: Una famiglia a soqquadro. Presentato in anteprima mondiale al Festival Skip City International di Tokyo, questo film è una nuova commedia che pone al centro della vicenda un tema attuale visto dalla prospettiva di un bambino: il divorzio. Il film, che ha vinto il Premio Speciale Lungometraggi alla 70° edizione del Festival di Salerno, ha riscosso successo e giudizi prevalentemente positivi da parte del pubblico.

Ascoltatelo in diretta telefonica nella puntata di CINE…PRESA di Sarah Corsi del 24/04/2017

Commenti

commenti