Matteo Scano artista jazz ci presenta “Places” il suo ultimo lavoro autoprodotto

22

Novita’ per gli amanti della musica jazz il musicista Matteo Scano  ci  informa dell suo ultimo lavoro dal titolo “Places” autoprodotto e’ indistribuito dalla  G.T. MUSIC DISTRIBUTION. Edizioni Musicali Micio Poldo che ne cura la promozione.

Alcune notizie sull’artista :

“Nato a Carbonia nel 1975. Inizia gli studi da autodidatta, avvicinandosi prima alla chitarra, successivamente alle tastiere. Poco più che vent’enne inizia il percorso pianistico classico seguito da insegnanti privati e contemporaneamente cresce l’interesse per il jazz e i generi affini. A partire dal 2002 frequenta vari seminari jazz fra i quali Nuoro, Sant’Anna Arresi e Merano, con docenti quali Paolo Fresu, Butch Morris (ensemble conduction),Roberto Cipelli, Umberto Petrin, Fabrizio Puglisi, Franco D’Andrea, Riccardo Zegna. Nel 2006 consegue il diploma di teoria e solfeggio al conservatorio di Cagliari e contemporaneamente si iscrive al triennio jazz conseguendo il diploma col massimo dei voti sotto la guida del maestro Alessandro Diliberto. Durante il periodo degli studi suona in diversi progetti fra pop, jazz, funky e musica popolare soprattutto col chitarrista/architetto Alberto Balia con cui partecipa nel 2008 al festival di Sant’Anna Arresi jazz e nel 2011 lo trova a Dakar ad incidere un disco con l’Orchestre National du Senegal. Nel 2016 lo vede partecipe ad una serie di concerti in Cina col suo trio attuale, nel Gennaio 2017 esce il primo disco. Ha frequentato il Master in Piano jazz al Royal Conservatory di Bruxelles, sotto la guida del maestro Eric Legnini. Attualmente ha una attività didattica come insegnante e collabora in diversi progetti.”

Al progetto hanno partecipato :

Matteo Scano: pianoforte, Fender Rhodes;

Lanfranco Olivieri: contrabbasso e basso elettrico;

Pierpaolo Frailis: batteria.

Artisti ospiti:

Federica Muscas: voce in “The Dream”;

Giuseppe “Joe” Murgia: sax alto su “Sea Butterfly”;

Matteo Leone: mandola algerina e effetti di chitarra elettrica su “Landscapes”.

Il disco è composto da otto splendidi  brani : 1 – Echi di Luce (3:28) 2 – Question Mark (7:40) 3 – La Danse des Feuilles d’Automne (6:35) 4 – Sea Butterfly (7:35) 5 – Spring Days (5:54) 6 – The Dream (8:06) 7 – A New Dawn (5:17) 8 – Landscapes (4:21)