Lutto nel mondo dek Rock’n’Roll, è morto Fats Domino, aveva 89 anni.

17

Considerato uno dei pionieri dell’epopea del Rock’n’Roll, Fats Domino ha venduto oltre 100 milioni di album nella sua luminosa e gloriosa carriera, caratteristica la sua voce profonda, il suo caratteristico taglio di capelli a incorniciare la sua faccia tondeggiante.

Antoine Domino vero nome di Fast, di origine creole si è spento nella sua casa di New Orleans e la morte e stata ufficializzata come morte naturale.

 

Fats Domino, uno dei pionieri del rock’n’roll degli Anni Cinquanta, è morto a New Orleans. Aveva 89 anni e le autorità hanno ufficializzato un decesso per cause naturali. Tra i suoi successi indimenticabili “Blueberry Hill”, la sua versione è forse la più famosa di questa popolare canzone ed è finita anche nell’elenco delle registrazioni storiche della biblioteca del Congresso americano, e “Ain’t That a Shame” diventata uno dei classici del Rock’n’Roll. Aveva lasciato gli studi a 14 anni, lavorava di giorno e suonava nei locali notturni fino a che nel 1949 quando arrivò il primo contratto discografico. La prima canzone che pubblicò era autoironicamente intitolata “The Fat Man”. Nel 1955 l’esplosione, anche fra il pubblico bianco, con “Ain’t That a Shame”.

Dopo il 1970 finita l’epopea del Rock’n’Roll la sua carriera sia discografica che concertistica ebbe una brusca frenata fino a quasi arrestarsi, non aveva accettato il cambiamento rimanendo fedele al suo stile fino alla fine. Ha sempre abitato e vissuto a New Orleans dove nel 2005 fu coinvolto nella tragedia dell’uragano Katrina finendo prima tra i dispersi e poi tratto in salvo da un’imbarcazione. La sua abitazione fu gravemente danneggiata e l’acqua porto via oltre agli arredi anche tre pianoforti e decine di dischi di platino e d’oro.

Commenti

commenti