Chiesa di San Francesco D’Assisi

0

Chiesa di San Francesco D’Assisi 

La chiesa e il convento dedicati a San Francesco D’Assisi furono costruiti agli inizi del 1300. Nel 1363 la chiesa fu ampliata secondo lo stile gotico, di cui restano alcune prove. Nella chiesa sono conservati degli affreschi, rinvenuti nel 1970, risalenti al XIV e XV secolo che rappresentano la Vergine con il Bambino, San Silvestro e San Bonaventura. Nel XIV secolo fu costruito un chiostro con archi a sesto acuto affiancato alla chiesa. Successivamente il terremoto del 1654 i due edifici furono gravemente danneggiati, ma all’inizio del XVIII secolo furono restaurati ed ampliati. Il chiostro subì delle modifiche. Nella seconda metà di questo secolo il convento ospitò il collegio Tuziano e nel 1798 i suoi locali furono adibiti a granaio dai soldati francesi e a deposito di armi dal brigante Gaetano Mammone. Dal 1806 il convento fu abolito e l’edificio ceduto al comune. Attualmente l’edificio ospita il deposito archeologico del Comune di Sora. La chiesa attuale è composta da navata unica coperta da una volta a botte. Nelle nicchie disposte lungo le pareti laterali sono sistemate 7 grandi statue raffiguranti personaggi biblici. Nel 1883 Pietro Biancale e suo figlio Domenico restaurarono alcune decorazioni della volta dell’abside dandogli un’impronta personale.