The 10 Best New Songs by Paste magazine

9

Il giornale americano on line paste del 19 agosto 2021 con un articolo scritto  Jade Gomez & Paste Staff  segnala i 10  migliori brani disponibili per l’ascolto in questo momento. Io vi riporto l’elenco dei brani  tradotto in italiano con la loro relativa spiegazione :

01 – Bedouine: ” Wave “

La cantautrice folk di Los Angeles Azniv Korkejian, che si esibisce e registra come Bedouine, ha annunciato il suo terzo album, Waysides , in uscita il 15 ottobre tramite The Orchard. Tenero e tranquillo, “The Wave” è ispirato dalla “perdita di un caro amico, in particolare dall’ondata di emozione a cui cerco di rassegnarmi quando penso alla sua prematura assenza”, secondo Korkejian. La canzone sovrappone la voce malinconica di Korkejian a una chitarra acustica, percussioni minimaliste e tasti sottili, che riempiono gli spazi negativi intorno alla sua emozione sincera. La cantautrice sembra sopraffatta, ma stranamente in pace: “Non riesco a contenere il modo in cui mi sento per te / O niente / Cavalco l’onda”, canta, facendo amicizia con la propria turbolenza interna invece di combatterla. —Scott Russell

02 – Circuito Des Yeux: “Dogma”

Per anni, la compositrice e cantautrice Haley Fohr ha registrato musica d’avanguardia creativa, eccentrica e spesso ipnotica come Circuit des Yeux. Il 17 agosto, ha annunciato la sua firma per la famosa Matador Records insieme al suo nuovo album -io , in uscita il 22 ottobre. Registrato con un ensemble di 24 elementi composto da archi, ottoni e fiati, l’album è stato scritto mentre Fohr era alle prese con perdita personale in mezzo alla valanga di dolore che la pandemia ha portato e rappresenta “un luogo in cui tutto finisce sempre”. In arrivo con l’annuncio c’è l’audace singolo principale “Dogma”, che trova il tono baritono di Fohr che si libra in cima a ritmi simili a Can creati da tamburi fragorosi e chitarre occidentali, suonando in modo massiccio mentre la canzone raggiunge il suo apice. —Jason Friedman

03 – Denzel Curry: “The Game “

Denzel Curry non ha carenza di bangers nel suo sistema, quindi è giusto che gli sia stato chiesto di contribuire alla colonna sonora di Madden NFL 2022 . La traccia prodotta da Charlie Heat è un’esplosione della consegna puntuale di Curry mentre ci guida attraverso ciò che serve per raggiungere il suo livello di successo. Prendendo spunto dalla scena rap aggressiva della sua città natale in Florida, Curry parla con una fame per il fragoroso ritmo massimalista mentre ci ricorda anno dopo anno che è una delle stelle più brillanti dell’hip-hop. —Jade Gomez

04 – Isole del futuro: ” Peach “

Il quartetto di Baltimora Future Islands ha pubblicato la sua prima nuova musica del 2021, un singolo intitolato “Peach”. La traccia segue l’uscita nel 2020 del sesto album dei veterani del synth-pop, As Long As You Are . “Peach” è scorrevole e ballabile, ottimista nella strumentazione, ma molto più pesante a livello di testi. Il frontman Samuel T. Herring è intrappolato in mezzo a forze conflittuali più grandi di lui, come un uomo in mare che lotta per rimanere a galla su mari in tempesta: “La morte è di stagione / E mi sta spingendo in tondo”, canta, evocando Alice nel paese delle meraviglie (“Questo ti rende grande / In un mondo crudele / E questo ti rende piccolo / In un mondo solitario”) e alla fine decidendo di aggrapparsi alla speranza: “Ma io non mi arrendo / Non oggi”. —Scott Russell

 05 – Low: “More”

Dopo i singoli “Days Like These” e “Disappearing”, i sostenitori indie e sperimentali dei Low hanno condiviso un altro pezzo dal loro prossimo album HEY WHAT (in uscita il 10 settembre su Sub Pop), l’epico e sorprendente “More”. Trovando ancora una volta la band che fonde elementi di rumore, statico e decadimento sonoro con pezzi di semplicità melodica, “More” sembra che stia cercando di sopportare il proprio peso contro una gravità sempre più pesante. La chitarra rumorosa e fragorosa che funge da base della traccia guida la canzone in una versione quasi distorta del folk classico. Sostenuta dall’incantevole voce di Mimi Parker e da un ritmo sottile ma d’impatto, la canzone è una colonna sonora convincente per il nostro attuale stato di entropia. —Jason Friedman

06 – Militarie Gun: “Big Disappointment”
 Il gruppo hardcore di Los Angeles Militarie Gun ha annunciato il loro ultimo EP All Roads Lead To The Gun II , in uscita il 10 settembre tramite Convulse Records. Diretto da Ian Shelton del Regional Justice Center e con membri di Drug Church e Modern Color, i Militarie Gun hanno guadagnato molto slancio, in parte grazie alla loro miscela di hardcore e indie rock portata dalla voce urgente di Shelton. Il nuovo singolo della band “Big Disappointment” è un impennata, un inno hardcore con una tavolozza minimalista. Le braciole vocali di Shelton brillano, collocandolo tra le altre leggende come David Yow di The Jesus Lizard con la sua consegna emotiva. È hardcore in alcuni dei suoi aspetti più innovativi pur rimanendo fedele ad alcuni dei primi pionieri del loro suono unico e abrasivo. —Jade Gomez
07 – Miloe ft. Jamila Woods e Vagabon: “Winona”

Il produttore e cantautore ventenne di Mineappolis e originario della Repubblica Democratica del Congo, Miloe, arruola i famosi amici Jamilla Woods e Vagabon per una versione migliorata del suo EP Greenhouse Cut “Winona”. Sostituendo i brillanti sintetizzatori della versione originale con ritmi e arrangiamenti di chitarra più complessi, gli artisti aggiuntivi conferiscono alla canzone un eccitante dinamismo emotivo che completa gli elementi melodici già audaci. Vagabon ha detto dei suoi contributi, “Quando Miloe mi ha chiesto di salire sul remix di ‘Winona’, sono tornato indietro e ho ascoltato l’originale e ho detto subito di sì. Mi dà così tanta gioia vedere un altro ragazzo dell’Africa occidentale, come me, influenzato da così tanti generi musicali e suonare la chitarra”. —Jason Friedman

08 – Parquet Courts: “Walking at a Downtown Pace”

I ragazzi Parquet Courts sono tornati, e con una delle Paste ‘s più atteso 2021 record a rimorchio. Gli eroi cult dell’indie-rock di Brooklyn hanno annunciato il loro primo nuovo album dall’acclamato Wide Awake! Simpatia per la vita, in arrivo il 22 ottobre su Rough Trade Records. Sebbene la band affermi di aver completato il loro nuovo disco prima della pandemia, il singolo principale “Walking at a Downtown Pace” non potrebbe essere più azzeccato nel catturare i sentimenti di questo periodo di tempo difficile, dal desiderio di riconquistare le gioie quotidiane ( “Sto facendo piani per il giorno in cui tutto questo sarà passato / Vedendo il mio percorso e ascoltando la canzone che canterò e / Il cibo che assaggerò e tutte le bevande che mangerò”) alla febbre della cabina e isolamento (“Scegli un film, un panino da uno schermo / Quanti giorni di vita passerò sottoterra?“). È catartico sentire quei sentimenti resi contro il dance-rock animato e celebrativo di Parquet Courts, che adotta il suo ritmo veloce e omonimo, ma non sembra mai frettoloso o frettoloso. La band ha tratto ispirazione da Screamadelica, lavorando a maglia il loro nuovo disco insieme da campioni personali, ma su “Walking at a Downtown Pace”, avresti difficoltà a individuare una cucitura. —Scott Russell

09 – Remi Wolf: “Quiet on Set”

Remi Wolf è una delle stelle nascenti più brillanti del pop, collaborando con leggende come Nile Rogers e Beck e facendo la sua prima apparizione al The Tonight Show con Jimmy Fallon . Il 18 agosto, Wolf ha finalmente svelato il suo tanto atteso album di debutto Juno che uscirà il 15 ottobre tramite Island Records. L’album segue il suo recente singolo “Liquor Store” (che abbiamo chiamato una delle nostre canzoni preferite di luglio ) e l’EP remix We Love Dogs! . L’annuncio arriva con due nuovi singoli, “Quiet On Set” e “Grumpy Old Man”. Il primo è un gioco funky nel mondo technicolor di Wolf con un tocco hip-hop. Il rimbalzo R&B senza sforzo circonda la sua voce morphing, le armonie stratificate e la produzione massimalista che presenta battiti di mani e chitarre.—Jade Gomez

 10 – Spirit Was: “I Saw The Wheel”
 L’apertura in due parti di un album in lavorazione da anni, “I Saw the Wheel” è una dichiarazione sbalorditiva di Spirit Was, alias l’ex membro di LVL UP Nick Corbo, che ha chiamato il suo nuovo progetto dopo una traccia di l’ultimo album della band, Return to Love del 2016 . Il debutto di Spirit di Corbo, Heaven’s Just a Cloud(22 ottobre, Danger Collective), lo vede fondere odissee fuzz-rock familiari ai fan della sua ex band con suoni più pesanti e sperimentali, negoziando un percorso dal passato al futuro. “I Saw the Wheel” è un microcosmo di quel viaggio, dall’intro sottilmente blues e dai versi rock scroscianti fino alla sua rottura totale a metà – come nell’osservazione di un momento di silenzio – e la sua graduale ricostituzione, prima come chitarra acustica solitaria , poi come una grancassa che accelera rapidamente e che accompagna gli ululati angosciosi di Corbo, le percussioni torbide e il riff metal. Le voci di Z Santos dei Crying fungono da coro greco della tragedia di Corbo, mentre piange il crollo di LVL UP—“Tutto si piega! In piedi come una torre, strisciando “attraverso il pavimento”, si lamenta, in seguito preannunciando abilmente il crollo con, “L’intera faccenda sta diventando pesante”, mentre il violoncello di Rashaad Jones aumenta il dolore della canzone. In ogni fine, c’è un nuovo inizio, dice il vecchio cliché. Corbo ha trovato il suo.Scott Russell
NB. estrapolato da Paste magazine on line del August 19, 2021 articolo di