Il Nuovo Sound Progressivo è targato Napoli e si chiama ALIAS

2
Come sempre la GT music ci presenta dei gruppi e artisti particolari ed innovativi nel loro sound come il progetto partonopeo di questo gruppo che nasce Nel quartiere di Bagnoli, a Napoli, nasce ALIAS.
Tre musicisti, provenienti dall’OMM – Orchestra Multietnica Mediterranea, di cui
sono membri fondatori, danno vita ad un nuovo progetto musicale in cui coesistono
diverse influenze che vanno dalla musica classica alla musica etnica, dal jazz al rock.
Il progetto nasce da una passione comune per la musica di gruppi come King
Crimson, Gentle Giant, Pink Floyd, Led Zeppelin, Tangerine Dream, fino al
minimalismo di Terry Riley, che sfocia in composizioni originali nelle quali si
amalgamano elementi di musica rock e ritmi del sud del mondo.
Ne viene fuori un genere World-Prog in cui si sviluppa un processo compositivo a
più mani su un tema centrale condiviso. La chitarra classica, affiancata da un
pianoforte, produce un suono naturale che riesce a trasmettere energia ritmica senza
cali di tensione e carica emotiva alla stregua della consueta chitarra elettrica.
I componenti:
Romilda Bocchetti – cantante, pianista e percussionista di estrazione world e poprock;
Giovanni Guarrera –chitarrista classica con una lunga esperienza di musica etnica e
di ricerca;
Ezio Felaco – bassista di matrice prog-rock
Fredy Malfi – batterista poliedrico e attuale membro dei “Napoli Centrale” di James
Senese.
I quattro hanno condiviso un anno di intenso lavoro in cui hanno riversato tutto il loro
Background in questo nuovo progetto che racchiude tutte le loro esperienze.
ALIAS registra il suo primo disco nel 2019. Il disco uscirà nel 2020 a causa di un
periodo di fermo dovuto alla emergenza COVID.
L’intero disco è dedicato a Nikola Tesla. Il mistero che aleggia intorno alla vita di
Nikola Tesla, le sue idee visionarie e i suoi esperimenti spregiudicati, quasi “fantascientifici”, hanno fortemente ispirato uno dei brani del disco, “The Second Sun”,
title track dell’album, in cui si ripercorrono le fasi più suggestive dei suoi esperimenti
sulle bobine a Colorando Springs.
Uno dei progetti più ambiziosi e rivoluzionari dello scienziato serbo fu quello della
trasmissione di energia senza fili, rappresentato dalla Wardenclyffe Tower,
immagine che ha ispirato la copertina realizzata dal M° Raffaele Bocchetti, pittore,
scrittore e poeta, che ne dà una interpretazione visionaria quasi psichedelica dove il
colore diventa energia.
Nikola Tesla, rappresenta anche l’emarginazione, l’isolamento, l’immigrato sfruttato
e deriso, il genio ostacolato dal potere, la lotta per portare avanti le proprie idee
perché, come è riportato sul cd, “non sempre la storia la scrive chi vince”.
Le tracce:
1) RED SIX: Blues con influenze prog e musica classica
2) PITCH BLACK: è una piccola suite che racchiude la spigolosità tematica
crimsoniana, l’influenza minimalista di Terry Riley, sfociando in un testo che evoca
l’angoscia delle traversate nei viaggi della speranza.
3) MEDITERRANEO PROG: le onde del Mediterraneo in un’atmosfera di eterno
ritorno in versione prog.
4) AROUND THE UNIVERSE: ritorna il tema del viaggio, questa volta in chiave
onirica. Un testo naif per un viaggio tra i pianeti. Il testo è tratto dalla poesia “Tra i
Pianeti” di Raffaele Bocchetti.
5) DANZA DEI DUE MONDI: Storia autobiografica di un’emigrazione
all’incontrario che dal Brasile, Asa Branca, incontra le sonorità mediterranee.
6) THE SECOND SUN: Title Track. Il suono psichedelico delle bobine di Nikola
Tesla circondato da una ballad, il cui testo traccia le visioni di questo geniale
scienziato.
7) SAMSARA: Infine, il velo di Maya, l’illusione della vita nello “scorrere insieme”
del prog e della world music.
Il disco è stato suonato da:
Romilda Bocchetti: Voce – Piano e Tastiere – Darbuka
Giovanni Guarrera: Chitarra classica – Cori
Ezio Felaco: Basso
Fredy Malfi: Batteria
Interamente registrato, missato, e masterizzato a Bagnoli a “La Saletta Sound” di
Guido Cusano.