Dalla Bulgaria con amore “Tomorrow” – il nuovo album di Svetlana BlizNakova

22

E’ uscito in  questi giorni l’album di debutto della leader  della band bulgara Sevi l’album si chiama “Tomorrow”. E’ composto da  undici tracce  piacevoli e senza cadute di tono .Ma parliamo un poco di Svetlana Bliznakova detta Sevi, nata a Sofia nel 1983, è una cantautrice e musicista bulgara. Figlia di due docenti di storia ha iniziato la sua carriera di cantante in giovane eta’  entrando a otto anni  nel National Folklore Ensemble Philip Kutev. Ha studiato canto popolare bulgaro e lirico per due anni  e dopo presso l’università di Sofia ha studiato canto operistico e pianoforte. Nel 2003  muove i suoi primi passi  nel mondo del pop rock collaborando col cantante pop Etien Levi e inizio’ a scrivere canzoni. Durante i suoi viaggi in italia ha iniziato a comporre in lingua italiana .Dal 2004 in poi dopo aver vinto una serie di premi tra il Concorso Nazionale per Cantanti a Sofia  e l’International Belozem Festival, compone moltissime canzoni in lingua italiana e in inglese lavorando in italia con il cantante e compositore Rally Velinov e più tardi co il chitarrista Peter Bratanov. Nel 2010 fond il gruppo hard rock dei Sevi con Valentin Nikolov (batteria), Tania Apostolova (tastiere), Todor Todorov e Valentin Donkov alle chitarre e il fido Velinov al basso. Con questo gruppo pubblica il singolo Can’t Stand The Pain,   dopodichè il gruppo ha un cambiamento di componenti che si fermera’ nel 2012quando pubblica il suo primo Lp” What Lies Beyond”.

Il gruppo inizia  svariate tourneè in Bulgaria portando in giro il loro spettacolo con un  approccio teatrale ed esoterico simile ai concerti del gruppo emocore Evanescence. Ma nonostante tutto il gruppo riprende a far svariati cambi di formazione e pubblica due album The Other Side Of Sevi nel 2013, The Battle That Never Ends   nel 2016 e il DVD live Follow Me nel 2019. Nonostante le varie pubblicazioni di album e i cambiamenti nel gruppo,In parallelo Svetlana  collabora negli ultimi anni con Maestro Mistheria (Vivaldi Metal Project), Alexandra Zerner (Opus 1880) e Johnni Gioeli (Song Of Hope). Lasciando cosi le vesti di artista Doom Metal assumendo cosi’ un’immagine più rassicurante di country girl,portandola a pubblicare L’album “Tomorrow” un album intimista e prevalentemente acustico che si rifa’ alla scena folk americana e britannica degli anni Sessanta/Settanta.