PRISON BREAK- Un mondo a puntate

Una delle serie Tv più seguite è Prison Break interpretato dalla coppia di attori Dominic Purcell e Wentworth Miller, che ha ottenuto nel corso degli anni sempre maggiore successo.

In Prison Break la narrazione nasce incentrata sul macchinoso e geniale tentativo di Michael per liberare suo fratello Lincoln dalla morte, con poco spazio (e puramente funzionale) alle vicende psicologiche ed emotive dei personaggi e finisce in modo quasi opposto: la narrazione, infatti, pur concedendo largo spazio alle trame action, tra cui le varie fughe e le lotte a società segrete, punta i riflettori sui tratti psicologici ed emotivi dei personaggi, mostrandone la complessità della caratterizzazione. Il tema principale della serie è la fuga, questione che viene periodicamente rimessa in scena, anche se con variabili diverse (diversi paesi, diversi gradi d’impenetrabilità delle carceri, inversione di ruoli tra chi è in carcere e chi lo deve liberare).

COSA SUCCEDE NEL PRIMO EPISODIO:

La serie si apre in un’atmosfera misteriosa, dove c’è un uomo che sta facendo un tatuaggio. Al termine di questa scena la tatuatrice chiederà all’uomo se potrà rivedere in futuro l’opera fatta, ma l’uomo le risponderà con un no secco. Nelle scene successive si scoprirà che l’uomo della prima scena è il protagonista ovvero Michael Scofield che decide inspiegabilmente di rapinare una banca e di accettare la reclusione in un carcere di massima sicurezza, il River State Penitentiary, senza cercare di salvarsi. Neanche il suo avvocato, Veronica Donovan, riesce a capire quale sia il motivo di questo gesto.

Michael ha un fratello rinchiuso in quel carcere accusato dell’omicidio del fratello del Vicepresidente che però gli ha giurato di essere innocente. Lincoln Burrows, questo il nome del fratello, sta per essere giustiziato e Michael ha intenzione di farlo evadere.
I due sono convinti che qualcuno abbia voluto incastrare Lincoln, qualcuno che fa pressioni su politici e religiosi che potrebbero evitare la pena capitale. Nel frattempo, il figlio di Lincoln si mette nei guai e la madre lo porta in carcere a trovare il padre in cerca di consigli paterni. Tra questi non c’è però un buon rapporto e il ragazzo non sembra affatto interessato alle parole di Lincoln che lo incoraggia a non buttarsi via. Veronica, avvocato di Michael, nonché ex grande amore di Lincoln, scossa per non aver potuto salvarli, lo va trovare in carcere e lui le chiede di indagare su chi potrebbe volere il fratello morto, ma lei è scettica e si convince solo quando apprende la notizia che il Vescovo, che si opponeva all’esecuzione di Lincoln e amico del Governatore, è stato assassinato.

Michael ha pianificato nei minimi dettagli il suo piano di fuga, ha studiato le persone con cui dovrà interagire, come ad esempio la figlia del Governatore che lavora lì come medico, Sara Tancredi e uno dei detenuti più “influenti”, John Abruzzi, riguardo cui sa qualcosa di utile. Aiuta il suo compagno di cella Sucre a chiedere alla fidanzata di sposarlo, s’informa su chi può procurargli delle medicine per aumentare la glicemia e su un vecchio con un gatto che tutti credono sia D. B. Cooper. In più fortuna vuole che il direttore del carcere, Warden Pope, abbia bisogno di una sua consulenza per costruire un modellino per la moglie, e questo evita a Michael la prima punizione.

“Ti porterò fuori di qui”

Sono queste le parole pronunciate da Michael al fratello che dopo un mese sarà giustiziato. Quando Lincoln chiede al fratello come ha intenzione di fuggire, lui gli rivela che la società in cui lavorava aveva in passato eseguito di lavori di ristrutturazione all’interno del carcere, così lui ha avuto modo di studiare tutte le mappe dell’edificio. Non solo, per evitare di scordarsi qualcosa ha camuffato il disegno di tutta la pianta in un tatuaggio che gli ricopre la schiena e il petto.

Il risultato è una trama avvincente, piena d’ingegno e tensione. Una trama drammatica, che indaga la realtà nei penitenziari statunitensi. Un sistema giudiziario che non manca di corruzione a discapito dei più deboli. Una storia dalle tante sfumature, in cui vi sono anche varie emozioni, come quelle che scaturiscono dal rapporto tra i due protagonisti.

Alessio, Federico e Tommaso