GREY’S ANATOMY, Sistemi sanitari a confronto

14

Negli Stati Uniti il sistema sanitario è prevalentemente nelle mani dei privati. Per ricevere prestazioni mediche, bisogna avere una buona assicurazione, ma alcune di esse, soprattutto quelle di base coprono le spese mediche a partire da una certa cifra. Infatti, all’interno della serie televisiva Grey’s Anatomy, ambientata in un prestigioso ospedale di Seattle, possiamo vedere che la maggior parte dei pazienti sono dotati di una salda assicurazione che permette loro di coprire operazione o trattamenti costosi. Questo però provoca situazioni di disagio per le persone che non si trovano molto bene economicamente, proprio perché non possono permettersi le cure di cui necessitano. Invece, il sistema sanitario italiano è pubblico e garantisce l’assistenza a tutti cittadini, in passato è stato inserito al secondo posto nella classifica dei migliori sistemi sanitari nazionali al mondo. Nel caso della gestione “emergenza covid”, nessuna struttura, nessun medico o virologo era pronto ad affrontare un’emergenza simile. Però l’Italia si è dimostrata all’altezza del compito, offrendo a tutti cittadini assistenza nelle strutture pubbliche, inoltre tutto il personale medico ha dimostrato un notevole impegno. All’inizio della pandemia, la mancanza di fondi ha provocato come conseguenza, la carenza di attrezzature e materiali indispensabili nei reparti di terapia intensiva. Gli Stati Uniti, come è possibile vedere anche nella serie, dispongono di grandi fondi e strutture con macchinari all’avanguardia e personale specializzato, ma nel caso della pandemia, per come è strutturato il sistema sanitario americano, improntato a curare determinate persone, si è trovato impreparato nel dare assistenza a gente di qualsiasi ceto sociale, provocando morte e diffusione di casi. L’Italia nonostante le difficoltà economiche, è riuscita ad andare avanti con le ricerche.