Tardilli: dolcetti calabresi natalizi

37
Esistono due modi per fare i tardilli: al miele e al vino cotto.
Quella dei tardilli calabresi al vino cotto è una preparazione  natalizia, realizzata con ingredienti semplici ed economici, anticamente presenti anche nelle dispense delle casa più umili. I tardilli calabresi sono di facile preparazione, l’unica difficoltà consiste nel reperire il vino cotto. La sua realizzazione è abbastanza lunga e laboriosa. In alternativa al vino cotto, però, è possibile usare “u mele e ficu” (il miele di fichi) ottenuto dalla lunga bollitura di fichi secchi, ma anche – alternativa più rapida e semplice – con del miele opportunamente scaldato per renderlo più liquido.
Ecco ciò che serve:
800 gr. di farina –  350 ml di vino rosso – 180 ml di olio evo – 150 gr. di zucchero – 10 gr. di sale fino – Un pizzico di cannella – 250 ml di vino cotto – Olio per friggere.
Ecco la preparazione:
  • In una pentola scaldare fino a farlo quasi bollire il vino rosso, l’olio, il sale. Togliere dal fuoco, far stemperare e, aiutandosi con una frusta a manoincorporare a piccole dosi la farinaprecedentemente setacciata e miscelata con lo zucchero ed il sale.
  • Aggiungere la cannella, amalgamare bene tutti gli ingredienti. Spostare l’impasto su di una spianatoia e lavorarlo con le mani fino ad ottenere un composto morbido e liscio. Formare dei filoncini grossi quanto un pollice e tagliarli della lunghezza di 3-4 cm. Schiacciarli sulla spianatoia  come si fa con gli gnocchi per effettuare un incavo al centro.
  • Friggere i turdilli in olio di arachide  alla temperatura di circa 175°C.Meglio usare una friggitrice, l’unica in grado di  mantenere la temperatura costante per tutto il tempo della cottura. Non inserire troppi pezzi per volta, scolarli e lasciarli freddare su carta paglia o altra carta per fritti.
  • Nel frattempo, scaldare il vino cotto in una padella e quando i tardilli  saranno freddi, immergerli pochi per volta, avendo cura di bagnarli da tutte le parti. Porli così imbevuti su una gratella da pasticcere per qualche minuto e poi servirli. Possono essere conservati per circa 10-15 giorni.

Commenti

commenti