Vaccini obbligatori.

23

Il decreto che  impone le vaccinazioni obbligatorie a scuola è legittimo. Lo ha stabilito la Corte Costituzionale che ha respinto i ricorsi presentati dalla Regione Veneto.
Le misure in questione rappresentano una scelta spettante al legislatore nazionale, scrivono i giudici della Consulta. Questa scelta non è irragionevole, poiché volta a tutelare la salute individuale e collettiva e fondata sul dovere di solidarietà nel prevenire e limitare la diffusione di alcune malattie.

Il decreto impugnato davanti alla Consulta prevede 10 vaccini obbligatori per l’iscrizione a scuola da 0 a 16 anni, pena la non iscrizione fino ai 6 anni e il pagamento di multe da 100 a 500 euro per i genitori dei bambini dai 6 anni in poi. Tra le altre cose, prevede la nascita dell’Anagrafe nazionale vaccini.

I dieci vaccini obbligatori per Legge:

1) anti-poliomelitica: ciclo di base 3 dosi nel primo anno di vita e richiamo a 6 anni;

2) anti-difterica: ciclo di base 3 dosi nel primo anno di vita e richiamo a 6 anni;

3) anti-tetanica: ciclo di base 3 dosi nel primo anno di vita e richiamo a 6 anni;

4) anti-epatite B: 3 dosi nel primo anno di vita;

5) anti-pertosse: ciclo di base 3 dosi nel primo anno di vita e richiamo a 6 anni;

6) anti Haemophilusinfluenzae tipo B: 3 dosi nel primo anno di vita;

7) anti-morbillo: 1° dose nel secondo anno di vita e 2° dose a 6 anni;

8) anti-rosolia: 1° dose nel secondo anno di vita e 2° dose a 6 anni:

9) anti-parotite: 1° dose nel secondo anno di vita e 2° dose a 6 anni;

10) anti-varicella: 1° dose nel secondo anno di vita e 2° dose a 6 anni;

Durante il primo anno di vita l’immunizzazione nei confronti di difterite, tetano e pertosse, poliomielite, l’Haemophilus influenzae di tipo B e l’anti-epatite B è normalmente effettuata utilizzando il vaccino esavalente che viene somministrato in tre dosi al terzo, al quinto e al dodicesimo mese.

Raccomandate nel secondo anno di vita sono invece le vaccinazioni contro morbillo-parotite-rosolia e contro la varicella (13°-15° mese), somministrate mediante vaccino combinato quadrivalente MPRV oppure tramite vaccino trivalente MPR e monovalente varicella.

All’inizio della scuola elementare (5-6 anni) è necessario fare il richiamo delle vaccinazioni contro difterite, tetano, pertosse e poliomielite, che può essere effettuato preferenzialmente con vaccini combinati. Questi vaccini richiedono un richiamo anche nell’adolescenza. Sempre a 5-6 anni è raccomandata la seconda dose dei vaccini contro morbillo, parotite, rosolia e varicella.

Commenti

commenti