VETRINA LETTERARIA- IL VASO DI PANDORA di MARGHERITA BONFILIO

22

Raccolta “Il vaso di Pandora”

 

Margherita Bonfilio

 

 

 

Aprire il vaso di Pandora significa scoprire qualcosa che scatena conseguenze impreviste e non controllabili, per le quali non c’è poi un rimedio. Il significato deriva dalla mitologia greca, e nello specifico dal vaso che Zeus donò a Pandora con l’ordine, non rispettato, di non aprirlo. All’apertura del vaso, tutti i mali ne uscirono ed invasero il mondo.

Per l’autrice il vaso di Pandora contiene tutte le sue emozioni più profonde: l’amore tormentato, a volte canceroso altre travolgente, il dolore per una perdita o per la percezione di situazioni difficili, la gioia per un tramonto o per la nascita di un nuovo giorno. Tutto e’ racchiuso in un grande vaso che ha deciso di aprire per dare sfogo ai suoi sentimenti condividendoli con il lettore che a differenza di quanto accadde con il  vaso mitologico non sarà travolto dalla negatività.  Nell’umano sentire invece troverà la forza e l’entusiasmo per il cambiamento che trapela in ogni scritto  della raccolta. Può essere l’inizio di un nuovo cammino interiore come la nascita di una nuova prospettiva di vedere e affrontare le cose.

Nel vaso di Pandora rappresentato dall’autrice c’è di tutto, basta cercare, eliminare ciò che è diventato pesante o inutile e ricominciare riportando alla luce valori e sentimenti per troppo tempo sopiti e dimenticati. Alla fine del cammino che può essere accidentato e impervio c’è sempre un nuovo giorno ad attenderci, da affrontare con il sorriso e la pace nel cuore. Questo il messaggio che vuole lasciare l’autrice nei suoi scritti.