“Il sentiero” il nuovo ecothriller di Peter May è arrivato in libreria.

46

Giornalista, autore di serie televisive e scrittore di romanzi Peter May, scozzese di Glasgow, è tornato nelle librerie italiane con “Il Sentiero” ( traduzione di Alessandra Montrucchio, edito da Einaudi ).

Ancora una volta la natura selvaggia e stupenda, è al centro della narrazione di May ma in questo nuovo romanzo è possibile riscontrare degli elementi in più: la difesa dell’ambiente e la speranza di un mondo in cui l’umanità possa tornare a vivere nel rispetto delle altre creature.

Peter May è anche un affermato sceneggiatore per la BBC e conosce perfettamente i tempi del thriller dosando giustamente azione e introspezione psicologica. Il romanzo prende il via sulla spiaggia di Luskentyre ad Harris ( ci troviamo in una delle isole Ebridi ), un uomo si risveglia in preda a forti dolori e inoltre è vittima di una grave amnesia, bagnato fradicio e con addosso un giubbotto di salvataggio. Chi è quest’uomo e perché giaceva da solo sulla spiaggia al freddo? A noi lettori tocca scoprirlo insieme al protagonista stesso, in un intrigante puzzle di emozioni si ricostruisce il passato pericoloso e sconvolgente di quest’uomo.

Leggere “Il Sentiero” è allo stesso tempo un viaggio, attraverso la Scozia e i suoi panorami mozzafiato, le sue tempeste alternate a squarci di luce, e un’indagine sul pianeta e il suo futuro, sperando sia migliore rispetto al difficile presente.

Commenti

commenti