Patrick Dempsey torna in tv grazie ad un romanzo di Dicker.

80

Classe 1985, svizzero ( nato a Ginevra ), madre bibliotecaria e padre insegnante di francese, con i suoi occhi chiari e la faccia pulita Joël Dicker ha conquistato milioni di lettori col suo romanzo “La verità sul caso Harry Quebert” ( edito da Bompiani in Italia ) tradotto in 33 lingue e premiato con il Grand Prix du Roman de l’Académie Française nel 2012.

Il romanzo è un giallo deduttivo che narra le vicende di Harry Quebert, celebre scrittore de “Le origini del male” . Nel 1975 proprio durante la redazione di questo romanzo epistolare Quebert, allora trentenne, s’innamorò di una ragazza più giovane di lui di 15 anni, Nola Kellergan, la quale in seguito scomparve nel nulla. Nella primavera del 2008 viene rinvenuto il cadavere di Nola insieme al manoscritto originale di Harry, nel giardino della villa di quest’ultimo. Nola è stata uccisa proprio dall’uomo che diceva di amarla o qualcuno sta incastrando lo scrittore? Prestissimo potrete scoprirlo non soltanto leggendo l’incalzante romanzo, ma anche seguendo l’adattamento televisivo del bestseller in 10 episodi diretti dal regista francese Jean-Jacques Annaud, premio Oscar nel 1977 con “Bianco e nero a colori” e film maker anche de “Il nome della rosa” e “Sette anni in Tibet”, rispettivamente del 1986 e del 1997.

Per la gioia di molte donne, nel ruolo di Harry Quebert è stato scelto l’affascinante dottor Stranamore di Grey’s Anatomy, ossia l’attore e pilota automobilistico, originario del Maine, Patrick Dempsey, del quale stanno circolando le prime immagini su internet dal set canadese, ( anche se la vicenda si svolge in New Hampshire ) luogo in cui è sempre presente anche Joël Dicker a supervisionare e a dare il proprio contributo alla trasposizione del suo romanzo.

La serie è prodotta da Mgm Television, Barbary films e l’italiana Eagle Pictures, arriverà oltreoceano sul canale statunitense Epix e nel cast ci sono anche Ben Schnetzer, Damon Wayans jr. e Virginia Madsen.

 

Commenti

commenti