GhostWriter Racconto VI Amore di Morte

223

Dedico questa poesia a una persona che nella mia vita è stata un punto fermo, una fonte di tanto affetto che non smetterà mai di far sentire la sua mancanza. Mi sento però di dedicare queste righe anche a tutti coloro che possano sentirle proprie.

Anime di passaggio

Così se ne va una vita.

Così un po’ muori anche tu.

Perchè non importa, no non importa…

Se non è stato il tuo corpo a farti la guerra.

Un po’ muori anche tu, che altro non puoi

se non guardare quell’amore,

vecchia casa di infanzia,

cedere sotto il destino.

Così se ne va una vita,

lasciando quel retrogusto amaro

di un ingiustizia a cui nessuno sa dare un perchè.

E resta quel dolore sordo,

di un silenzio che cade a pezzi pian piano.

Così se ne va una vita,

tutta questione di attimi, di fugaci sorrisi di stelle,

 di lacrime pesanti come piombo

e un briciolo di eterno

che infine si spegne.