Biblioteca condominiale, dal 2013 a Milano sono già 9.

7

Nel 2013 tale Roberto Chiapella, radiotecnico in pensione oggi 71 enne, ebbe un’idea folgorante, aprire la prima biblioteca condominiale, un progetto ambizioso ma di sicuro effetto.

La prima in assoluto fu creata in Via Rembrant 12, oggi a distanza di 4 anni queste biblioteche sono diventate 9, ultima in ordine di creazione quella che sarà inaugurata giovedì 16 novembre in via Paolo Giovio 24.

La biblioteca è nata come luogo per mettere in contatto le persone, non soltanto quelle che vivono nel condominio, e per mettere a disposizione dei volumi a chi non li può comprare. Non c’è un tempo limite entro il quale si devono riconsegnare i libri: la buona fede delle persone è una delle qualità in cui Chiapella crede di più. Oltre 2000 libri di media presenti in ognuna delle 9 biblioteche condominiali, che dire forse cose del genere potrebbero accrescere il desiderio di cultura dei condomini evitando magari di passare il tempo a litigare per i problemi condominiali, e allora leggete gente leggete.

Commenti

commenti